fbpx

Il “genio” di Leonardo da Vinci a Prato

L’esposizione allestita all’interno del Complesso Monumentale di San Domenico a Prato – con il patrocinio del Comune di Prato – che aprirà le porte ai visitatori sabato 09 Aprile, sarà dedicata a Leonardo da Vinci e ai suoi studi legati al nostro territorio. 

Si tratta di un’esperienza interattiva, da provare oltre che da visitare: più di 30 modelli di macchine e invenzioni del “genio toscano” saranno esposte al piano terra del complesso monumentale, insieme ad una sezione dedicata ai laboratori interattivi didattici per famiglie e ragazzi; una vera immersione nella mente e nelle idee di Leonardo da Vinci!

La mostra storico-interattiva è ideata e progettata da Niccolai srl e Teknoart srl, fondatori del “Museo Leonardo da Vinci” di Firenze: tutte le macchine leonardiane dell’esposizione sono state create in collaborazione con i principali accademici ed esperti del settore e realizzato a mano.


Innumerevoli sono i luoghi della regione Toscana nei quali rimangono testimonianze della biografia e dell’eredità culturale di Leonardo da Vinci. Tra questi non può mancare Prato che fu tra i punti focali del suo più grandioso progetto: deviare le acque dell’Arno in un canale navigabile da Firenze al Padule di Fucecchio attraverso Prato (che viene menzionata in numerose carte), Pistoia e la Val di Nievole.

Il nuovo corso del fiume avrebbe permesso di creare una grande via di comunicazione fluviale, a danno di Pisa, in grado di favorire il commercio e i trasporti dal mare. Per la realizzazione del progetto Leonardo concepisce, attorno al 1503, grandi e innovative macchine escavatrici oltre a chiuse che consentissero alle imbarcazioni di superare i dislivelli del corso d’acqua, e il «modo di forare un monte» partendo contemporaneamente da entrambi i lati della montagna per l’attraversamento in galleria del rilievo di Serravalle. 

Soderini e Machiavelli riuscirono, il 20 agosto del 1504, a decretare l’inizio dei lavori ma l’impresa si rivelò presto ben più complicata rispetto a quanto ipotizzato dal “genio” e il progetto fu abbandonato.

A noi rimangono disegni e carte nelle quali Leonardo illustra macchine e invenzioni geniali, nate dall’osservazione diretta della natura: un mondo affascinante di intuizioni logiche per risolvere problemi e sfide.

L’esposizione Leonardo Da Vinci il Genio e il suo Territorio rimarrà aperta fino a domenica 29 Maggio 2022 con il seguente orario: il Martedì, Mercoledì e Giovedì dalle 15.30 alle 19.30;  il Venerdì dalle 15.30 alle 22.30. Sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00. Il Lunedì la mostra rimane chiusa, ad eccezione del lunedì di pasquetta e di lunedì 25/04. Il giorno di Pasqua rimarrà aperta dalle 15.30 alle 19.30.

I costi d’ingresso sono: 7 € per gli adulti, 5 € per i ragazzi da 6 a 12 anni e gratis per i bambini da 0 a 5 anni. I gruppi composti da un minimo di 10 a un massimo di 25 persone hanno diritto al biglietto ridotto: 5 € a persona.

Sarà possibile partecipare, previa prenotazione, alle visite guidate alla mostra – realizzate da Prato Cultura e da noi promosse – ogni sabato alle ore 15 (ad eccezione del 28/05) ad un costo (comprensivo di biglietto d’ingresso) di 10 € per gli adulti, 7,50 € per i ragazzi da 6 a 12 anni e gratis per i bambini da 0 a 5 anni.

Le visite guidate alla mostra si ripetono anche ogni domenica alle ore 17 (ad eccezione della domenica di Pasqua e del 29/05) con l’aggiunta dell’aperitivo ad un costo (comprensivo di biglietto d’ingresso e aperitivo) di 20 € per gli adulti, 10 € per i ragazzi da 6 a 12 anni e 5 € per i bambini al di sotto dei 6 anni.

Ogni Venerdì alle ore 16.30 (a partire dal 22/04) sarà possibile, previa prenotazione, fare merenda ad un costo (comprensivo di biglietto d’ingresso e di merenda) di 10 € per i ragazzi da 6 a 12 anni e 5 € per i bambini al di sotto dei 6 anni.

Ogni Venerdì alle ore 19.30 (a partire dal 22/04) sarà possibile, previa prenotazione, fare l’aperitivo ad un costo (comprensivo di biglietto d’ingresso e aperitivo) di 15 € per gli adulti, 10 € per i ragazzi da 6 a 12 anni e 5 € per i bambini al di sotto dei 6 anni.

La prenotazione – obbligatoria per le visite guidate, le attività e per l’ingresso di gruppi da 10 a 25 persone – deve essere fatta almeno un giorno prima della visita o dell’ingresso tramite l’Associazione ArteMìa mandando una e-mail all’indirizzo info@artemiaprato.it o telefonando al 340 51 01 749 (utilizzare i messaggi “WhatsApp” solo per le richieste di informazioni, non per le prenotazioni). Solo in merito alle visite guidate del sabato e della domenica è possibile prenotare cercando la data prescelta sulla nostra pagina PROSSIMI EVENTI.


Il pomeriggio dell’inaugurazione, sabato 09 Aprile, si svolgerà un incontro dedicato a Leonardo da Vinci. Interverranno: Sara Taglialagamba, Direttrice della “Fondazione Carlo e Rossana Pedretti”, lo storico dell’arte Andrea Del Carria e Cristina Manetti, Direttrice del “Museo della Casa di Dante di Firenze”. Sarà presente anche Margherita Melani, conservatrice della “Fondazione Carlo e Rossana Pedretti”, per ricordare lo storico dell’arte Carlo Pedretti il quale ha dedicato la sua vita allo studio dei codici e dell’arte di Leonardo da Vinci.

Social Network Integration by Acurax Social Media Branding Company
Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On Instagram